incontri. mostre, mercatini antiquariato, sagre
   
  Agenzie immobiliari
Agriturismi
Alberghi
Antiquariato
Appartamenti
Arredamento
Antiquariato
Associazioni
Auto e moto
Bed and Breakfast
Caffè e Pub
Camping
Case vacanza
Dimore storiche
Edilizia
Enoteche
Incoming
Ottica
Prodotti tipici
Profumerie
Rifugi
Ristoranti
Sport
Spose
Stufe e camini

 
   
  Architetti
Avvocati
Commercialisti
Ingegneri
Medici
 
   
  Carabinieri
Elenco telefonico
Farmacie
Link
Polizia
Ospedali
Pronto soccorso
Servizi di emergenza
Terremoti
Vigili del Fuoco
 
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
 
 
  la guida di pontremoli
  Pontremoli, la storia, gli uomini, la cittĂ 
   
     
 
     
 
Guida di Pontremoli
 
Home Page
Storia
Per conoscere Pontremoli
I Menhir
Personaggi
Cucina
Prodotti tipici
Manifestazioni
Dintorni
Fiumi
Numeri utili
  pontremoli  
Personaggi di Pontremoli
 
Nicodemo Trincadini
Paolo Belmesseri
Gio Rolando Villani
Giuseppe Zambeccari
Stefano Bertolini
Alessandro Malaspina
Pietro Giovanni Parolini

Pietro Cocchi
Luigi Poletti
Luigi Campolonghi

Giovanni Sismondo
Manfredo Giuliani
 
     
 

Chios, Gio Rolando Villari
 
L'isola di Chio nell'Egeo, nella quale Gio Rolando Villani raggiunse il padre, giudice della Repubblica di Genova

 
la guida di pontremoli
I personaggi

Nicodemo Trincadini
Paolo Belmesseri
Gio Rolando Villani
Giuseppe Zambeccari
Stefano Bertolini
Alessandro Malaspina
Pietro Giovanni Parolini

Pietro Cocchi
Luigi Poletti
Luigi Campolonghi

Giovanni Sismondo
Manfredo Giuliani
 
Gio Rolando Villani
giurista, letterato, mercante (1510-?)

Gio Rolando Villani incarna nella sua persona le tre figure del mercante, del giurista e del letterato, quelle che meglio rappresentano la Pontremoli fra il '300 e il '700. Qui nasce nel 1510 quando il borgo intesse da tempo una vasta rete di relazioni mercantili con Genova, Milano, Firenze e persino Venezia, mentre i giuristi pontremolesi, che non possono fare la loro fortuna in patria, vanno a portare i loro uffici come magistrati, giudici o docenti in potentati e stati di tutta Italia. Il padre di Gio Rolando è appunto un giurista, che ha seguito la via del Genovesato, viene nominato dalla Serenissima Repubblica Vicario nell'isola di Chio nell'Egeo e parte per essa lasciando il figlio in fasce. Gio Rolando trascorre la propria giovinezza in una Pontremoli che aveva trovato, nella seconda metà del '300, un proprio equilibrio economico e politico sotto l'autorità del ducato milanese, che ora invece si trova in difficoltà, contesa e governata da diversi padroni durante i conflitti della Francia prima con gli Asburgo e poi con la Spagna. Suo padre lo chiama a Chio ed egli stesso ci racconta il viaggio nelle cronache che poi scriverà. Parte da Pontremoli nel marzo 1529 per Venezia, dove incontra alcuni compatrioti là residenti, qui s'imbarca su una delle navi dei Giustiniani, la famiglia di armatori e mercanti genovesi che teneva sotto il suo controllo l'isola di Chio. Viaggia lungo l'Istria e a Idara incontra un altro pontremolese, Lazzaro Gnocchi, che là ha messo su casa, famiglia e fa il mercante. Poi è a Durazzo e ad Otranto sfugge alle navi turche, percorre le coste della Grecia e gli arcipelaghi dell'Egeo; alla descrizione aggiunge rilievi urbanistici ricordando le vicende degli eroi omerici. Vede Atene e Samo, e finalmente giunge a Chio il 3 luglio del 1529, dove trova il padre onorato amministratore della giustizia. Il vecchio Villani spinge il figlio verso i commerci approfittando dell'aiuto che gli può venire dagli stessi Giustiniani, i quali prestano subito del denaro al giovane e lo affidano a un loro agente che gli insegni il mestiere. Lo vediamo allora vendere stoffe a Tiro in Asia e a Lamek. Compie altri viaggi a Smirne, Lesbo, a Costantinopoli, nel Mar Nero, da qui si spinge lungo il Danubio fino alla Valacchia acquistando e vendendo merci. Torna a Chio il 27 luglio del 1531 e trova il padre morto, si decide allora a tornare in patria per continuare gli studi e ricoprire poi l'ufficio lasciato dal padre. Ci descrive il viaggio di ritorno e la commozione con cui il 31 gennaio del 1532 rientrò a Pontremoli ad abbracciare e suoi. Gio Rolando non tornerà a Chio, trascorrerà a Pontremoli il resto della sua vita, sarà maestro di grammatica, notaio e uomo politico, svolgerà per il Comune importanti atti e ambascerie. Secondo lo stile di tanti umanisti del tempo scriverà una storia del mondo che ha come fulcro le vicende di Pontremoli. E' un convinto assertore del mito di Apua, la città dei Liguri Apuani dalla cui distruzione, operata dai barbari nel medioevo, sorgerà Pontremoli che egli chiama per questo Appontremolo. Sotto questa leggenda e altre relative all'origine del borgo si adombrano fatti autentici dell'età prefeudale, ma soprattutto c'è il desiderio dei pontremolesi del '500 di esaltare l'antichità e l'importanza del luogo e di darsi un'autonoma identità derivante dai Liguri Apuani, che li distingua da Luni romana e capitale della diocesi, per ottenere l'ambito titolo di città nobile con l'erezione di una sede vescovile. Le cronache dei suoi tempi, insieme a quelle di Ser Marione Ferrari sono uno dei documenti più interessanti relativi alla Lunigiana del '500.
 
 
 
 
   
  Aulla
Bagnone
Casola
Comano
Filattiera
Fivizzano
Fosdinovo
Licciana Nardi
Mulazzo
Podenzana
Pontremoli
Tresana
Villafranca L.
Zeri
 
   
  Fiumi e torrenti
Castelli
 
   
  Arte e artisti
Cinema
Cronaca del '900
Cucina
Incontri
Librerie
Magia
Manifestazioni
Menhir
Mostre
Musei
Musica
Personaggi
Scrittori e poeti
Teatri
 
   
  Mercatini
Sagre e fiere
Tempo libero
 
     
   
   
   
   
     
     
LINK

www.lunigiana.net
Il Portale per scoprire la Lunigiana, terriritorio tra Toscana e Liguria che custodisce ancora i segreti di molte testimonianze medioevali e degli antichi menhir. Gli agriturismi, gli alberghi e i Bed and reakfast dove alloggiare, i ristoranti dove mangiare, le spiagge dove andare al mare

www.maredisogno.com
Il mare, le spiagge, gli alberghi, i villaggi più affascinanti del Mar Mediterraneo. Dove dormire, dove mangiare, dove alloggiare per una vancanza da sogno
www.e-praga.com
La Guida per conoscere Praga, i suoi alberghi, i suoi ristoranti, la sua cultura e la sua anima. Dove dormire e dove mangiare. I segreti di Praga, una delle capitali dell'est più affascinanti e più desiderose di farsi scoprire
www.e-garfagnana.com
La Guida per conoscere la Garfagnana, territorio storico della Toscana, la cultura, la storia, l'econonia, gli agriturismi, gli alberghi, i ristoranti
www.lericieportovenere.com
La Guida per scoprire il Golfo dei Poeti, la terra amata da Bayron e da Shelley. Gli alberghi e i Bed and reakfast dove alloggiare, i ristoranti dove mangiare, le spiagge dove andare al mare
www.bardireport.com
Blog fondato da maurizio bardi
 

© Copyright 2000-2011 Lunigiana.Net
E' vietata la riproduzione dei testi e delle foto
pubblicati sul portale Lunigiana.Net
senza espressa autorizzazione scritta
Per informazioni:
info@lunigiana.net
Tel. 320 0286339