incontri. mostre, mercatini antiquariato, sagre
   
  Agenzie immobiliari
Agriturismi
Alberghi
Antiquariato
Appartamenti
Arredamento
Antiquariato
Associazioni
Auto e moto
Bed and Breakfast
Caffè e Pub
Camping
Case vacanza
Dimore storiche
Edilizia
Enoteche
Incoming
Ottica
Prodotti tipici
Profumerie
Rifugi
Ristoranti
Sport
Spose
Stufe e camini

 
   
  Architetti
Avvocati
Commercialisti
Ingegneri
Medici
 
   
  Carabinieri
Elenco telefonico
Farmacie
Link
Polizia
Ospedali
Pronto soccorso
Servizi di emergenza
Terremoti
Vigili del Fuoco
 
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
 
 
  la guida di pontremoli
  Pontremoli, la storia, gli uomini, la cittĂ 
   
     
 
     
 
Guida di Pontremoli
 
Home Page
Storia
Per conoscere Pontremoli
I Menhir
Personaggi
Cucina
Prodotti tipici
Manifestazioni
Dintorni
Fiumi
Numeri utili
  pontremoli  
Personaggi di Pontremoli
 
Nicodemo Trincadini
Paolo Belmesseri
Gio Rolando Villani
Giuseppe Zambeccari
Stefano Bertolini
Alessandro Malaspina
Pietro Giovanni Parolini

Pietro Cocchi
Luigi Poletti
Luigi Campolonghi

Giovanni Sismondo
Manfredo Giuliani
 
     
 


 
la guida di pontremoli
I personaggi

Nicodemo Trincadini
Paolo Belmesseri
Gio Rolando Villani
Giuseppe Zambeccari
Stefano Bertolini
Alessandro Malaspina
Pietro Giovanni Parolini

Pietro Cocchi
Luigi Poletti
Luigi Campolonghi

Giovanni Sismondo
Manfredo Giuliani
 
Pietro Cocchi
pittore (1826 - 1846)

Pietro Cocchi nacque a Pontremoli nella parrocchia di S. Cristina il 27 gennaio 1826. Fin dai primi anni rivelò una spiccata attitudine al disegno di cui apprese i rudimenti dal sarzanese Sebastiano Morotti.
I suoi primi saggi pittorici destarono meraviglia nei suoi concittadini e acquistò ben presto la fama di fanciullo prodigio. Alcuni pontremolesi di allora, presagendo le possibilità del giovanissimo artista, si interessarono a lui e vollero provvedere alla sua educazione. Ciò non deve meravigliare, Pontremoli godeva a quel tempo di una invidiata tradizione artistica, affermatasi nel '700 e rappresentata da artisti quali G. Battista Natali, Giuseppe Bottani, Antonio e Giovanni Contestabili, Pietro Portogalli.
A cavallo tra il XVIII e il XIX secolo lavorarono a Pontremoli valenti artisti forestieri come Jacopo Berger di Chambery, maestro di pittura all'Accademia di Napoli, il veronese G. Cignaroli, che fu tra i più qualificati pittori italiani del tempo e il senese Giuseppe Colignon. Tutti questi artisti arricchirono Pontremoli di notevoli opere decorative, pittoriche e architettoniche che si conservano ancora in quasi tutte le chiese e nelle case patrizie della città. L'ambiente si presentava dunque particolarmente adatto a favorire le inclinazioni artistiche del giovanissimo Cocchi. Protettori ed ammiratori del pittore furono Antonio Ricci, Alessandro Malaspina, Luigi Pavesi e Daniele Zucchi Castellini.
Con l'aiuto di questi mecenati Pietro Cocchi poté avere mezzi per recarsi nel 1841 a Firenze e frequentare i corsi di pittura presso l'Accademia di Belle Arti, allora tra le più famose d'Italia. Qui fu allievo di Bezzuoli e sviluppò la sua abilità di ritrattista, di cui diede saggio nei ritratti di Antonio Ricci e della moglie di questi Luisa Mozzoni di Carrara, eseguiti nel 1844. Bellissimo per tecnica, espressione, vivacità di tinte e contrasto risulta il ritratto del Ricci col quale Cocchi si colloca tra i migliori ritrattisti italiani della prima metà dell'800.
In quest'epoca si stacca dal tradizionalismo accademico e anticipa temi, atteggiamenti e forme prevalsi più tardi nella pittura ottocentesca.
Pietro Cocchi donò ad amici e benefattori lavori e saggi eseguiti all'Accademia di Firenze, che ancora si conservano. La tisi gli impedì di continuare la sua opera di artista. Morì ventenne a Firenze il 3 dicembre 1846 ed ebbe sepoltura nei sotterranei del chiostro di S. Maria Novella.
 
 
 
 
   
  Aulla
Bagnone
Casola
Comano
Filattiera
Fivizzano
Fosdinovo
Licciana Nardi
Mulazzo
Podenzana
Pontremoli
Tresana
Villafranca L.
Zeri
 
   
  Fiumi e torrenti
Castelli
 
   
  Arte e artisti
Cinema
Cronaca del '900
Cucina
Incontri
Librerie
Magia
Manifestazioni
Menhir
Mostre
Musei
Musica
Personaggi
Scrittori e poeti
Teatri
 
   
  Mercatini
Sagre e fiere
Tempo libero
 
     
   
   
   
   
     
     
LINK

www.lunigiana.net
Il Portale per scoprire la Lunigiana, terriritorio tra Toscana e Liguria che custodisce ancora i segreti di molte testimonianze medioevali e degli antichi menhir. Gli agriturismi, gli alberghi e i Bed and reakfast dove alloggiare, i ristoranti dove mangiare, le spiagge dove andare al mare

www.maredisogno.com
Il mare, le spiagge, gli alberghi, i villaggi più affascinanti del Mar Mediterraneo. Dove dormire, dove mangiare, dove alloggiare per una vancanza da sogno
www.e-praga.com
La Guida per conoscere Praga, i suoi alberghi, i suoi ristoranti, la sua cultura e la sua anima. Dove dormire e dove mangiare. I segreti di Praga, una delle capitali dell'est più affascinanti e più desiderose di farsi scoprire
www.e-garfagnana.com
La Guida per conoscere la Garfagnana, territorio storico della Toscana, la cultura, la storia, l'econonia, gli agriturismi, gli alberghi, i ristoranti
www.lericieportovenere.com
La Guida per scoprire il Golfo dei Poeti, la terra amata da Bayron e da Shelley. Gli alberghi e i Bed and reakfast dove alloggiare, i ristoranti dove mangiare, le spiagge dove andare al mare
www.bardireport.com
Blog fondato da maurizio bardi
 

© Copyright 2000-2011 Lunigiana.Net
E' vietata la riproduzione dei testi e delle foto
pubblicati sul portale Lunigiana.Net
senza espressa autorizzazione scritta
Per informazioni:
info@lunigiana.net
Tel. 320 0286339